BFOM (Best Friend Of Mine): Enrico

Tutte le tavole della serie BFOM – All BFOM strips


Info su Emanuelesi e Rael

Emanuele Simonelli lives in New York. Appreciate student of Pataphysics, he collects the meanings that people figure out from his pictures. Every person a different meaning...people are brilliant. www.emanuelesi.com - Barbara Delfino lives near Turin, Italy. She writes and reads. Not less, not more. She loves lolcats’ pics and red bull. www.rael-is-real.org
Questa voce è stata pubblicata in Long Tales e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

32 risposte a BFOM (Best Friend Of Mine): Enrico

  1. Flaviano scrive:

    grande scroll!
    ottimi colori e suggestioni!
    bravi

  2. Estebans scrive:

    ora so che rael gira per le storie come una fantasma, una marcellamastroianna visionaria che ha rubato il cervello a federico e che porta il suo asciugamano a spasso per i pensieri paralleli.

    la vasca tracciata a ditate sulla sabbia ha una sua piatta densità claustrofobica.

    le birre di emanuelesi sono davvero fredde.

    nella mia cantina mnemonica rael assume le sembianze di john lilly, immersa in una “vasca di deprivazione sensoriale” di kenrusselliana memoria.

    ora lo so che rael è Little Nema in Emanueland.

    E.

  3. Harlock scrive:

    Clap clap clap.

    Chapeau.

  4. Barabba scrive:

    un po’ Hunter Stockton Thompson?

  5. Rael scrive:

    grazie Flaviano: se dici tu dei colori, che a te pochi ti superano, allora son azzeccati sì. :)

  6. Rael scrive:

    direi di no. i riferimenti son due e ben precisi: cerca, cerca, barabba :D

  7. Rael scrive:

    mercì :)

  8. Rael scrive:

    Caro Este, come sempre ci azzecchi. Anche perché il tizio a cui devo il mio nickname sperimentò la vasca di deprivazione sensoriale, un venti e passa anni fa.
    Però non son oci ciornie. giuro!

  9. Rael scrive:

    in che senso? PATATA!

  10. Lobo scrive:

    Nel senso che è bellissima. BRAVI

  11. Skiribilla scrive:

    Non tiro fuori paragoni o che so io, non son buona di fare quelle cose lì.
    Non sono neanche sicura di aver afferrato tutto tutto.
    Ma mi ci sono abbandonata e ha funzionato.
    Una Rael che non mi aspettavo e per questo più preziosa.
    Ed Emanuele, con i colori e anche il suo gusto per i millemila particolari, è sempre più un grande.

  12. makkox scrive:

    sei andato a pescare uno dei miei film culto.
    sei un dopelganger este.
    vavè, io sò venuto meglio, prima che lo stampo s’incrinasse.

  13. Estebans scrive:

    non sono incrinature.
    sono rughe.
    rassegnati mak, sei più vecchio di me.
    (e meno bello).

    E.

  14. makkox scrive:

    eh, io le foto mie le ho messe, a’ belli capelli!
    piatto piange.
    e le devi mette vicino al monitor sintonizzato su core colla data di oggi.
    :)

  15. Estebans scrive:

    non mi freghi.
    tu hai messo un frame di Napo Orso Capo.

  16. Leon scrive:

    Giovini,
    cominciate davvero a fare paura.
    Questo lavoro mi piace davvero, ma assai.
    E non ci cerco nessun riferimento dentro, perchè ormai comincio a vederci voi in queste bellezze.
    Rael, sei sempre più chiara e fluida: ora le rileggo, ma solo per piacere mio!
    Ema, vaffanculo (te lo sei cercato, potevi disegnare peggio se volevi evitartelo ;-))
    Complimenti sinceri a tutti e due.

    Leon

  17. Willy scrive:

    Molto molto molto bella. La mia preferita della serie. Solo complimenti stavolta : )

  18. Bluezy scrive:

    Bella sì.
    Leggere questa striscia è come “farsi una striscia”…viaggio lisergico che arriva lontano, fino ad Hyperion ;)…si percorrono livelli stratificati, discese in profondità, un attimo per respirare e poi ci si rituffa in un altra sottotraccia ( il parcheggio)… e mentre viaggi “senti”, sensazioni tattili come il dito che traccia sulla sabbia, il bicchiere che ti gela la mano…e poi i suoni, la musica , il binario del viaggio…alla prossima storia mi aspetto di sentire i profumi…:)
    Forse mai finora così legati testo e disegni.
    Questa è proprio una meraviglia…e io in genere fatico a fare complimenti così diretti.

  19. Barabba scrive:

    no, non intendevo dire che è citato, ma che è abbastanza in linea con il manifesto letterario di Mr Gonzo, ma visto che mi sfidi… un riferimento potrebbe essere 2001 odissea nello spazio, il mostro con mille occhi mi ricorda qualcosa ma non riesco a focalizzare, per caso “il pasto nudo” della rilettura di cronenmberg? e poi Dan Simmons?

  20. bluezy scrive:

    Dai, spero non ci sia da spiegare che il viaggio lisergico sia metaforico. Non si sa mai partissero i N.A.S. a sequestrare la “striscia”…..:)

  21. nikink scrive:

    ecco, io volevo lasciare un commento pregno e stilettante, rapido ed incisivo, ma sono stato preceduto da Lobo al n. 5

    poi volevo anche dire che il testo sulle righe del parcheggio deve diventare uno stilema, per cui, a chiunque lo replichi, d’ora in avanti, si dica Bof, un testo su parcheggio alla Emanuelesi, son capaci tutti dopo che l’ha fatto lui, inventa qualcosa, va’

    poi? ah, sì, poi volevo dire che voglio provare anch’io quel che prendete voi, od almeno avere un numero di telefono .-D

    Giancarlo, eh? Giancarlo è per pochi e io, modestamente, sono pochi

  22. wallyci scrive:

    bello questo connubio. funziona se escono storie belle come questa.
    mi è piaciuto molto come ema ha tradotto graficamente la storiella del vecchio nel parcheggio vuoto.
    il finale mi ha evocato un po’ ziggy stardust and the spiders from mars.

  23. emanuelesi scrive:

    ue’, grazie ragazzi… fanno sempre piacere i complimenti e le parolacce sincere.
    qui si spazia ormai in tutti i generi e tutti gli stili…
    e continueremo a cambiare, piu’ che altro per sfruttare la fortuna del principiante…

  24. Giorgio scrive:

    eheh…

    bella sì.

    i disegni di Emanuele sono sempre più belli, quelli nella sabbia sono i miei preferiti…

    Rael sembra compenetrare sempre meglio la narrazione a immagini, e si vede. Mi piace che sappia cambiare registro tra uno scroll e l’altro: cambiare personaggio significa cambiare anche genere e narrazione. L’eclettismo è una qualità che apprezzo. E mi piace che abbia sempre tutte ‘ste trovate.

    Mi piace leggere una cosa e dire: una roba del genere a me non sarebbe mai venuta in mente. Se ne esce sempre arricchiti. Ma cacchio queste di Rael & Emanuelesi sono robe da appendere a una parete!

  25. Rael scrive:

    @skiri: so’ preziosa come na sorpresa kinder, mùchela ;)
    @leon: giovine, io -come tutti l’altri credo- stiamo ancora aspettando condominio e cecato medievale. dunque?
    @willy: grazie
    @bluezny che ha risposto indirettamente @barabba: esatto, i Canti e la quadrilogia, niente di più, niente di meno, nel piccolo e nel possibile. per il mostro (mostro ci sarei TU!!!) niente di più che origini musicali. manderemo al Tumblr di Core la matita originale e si capirà la genesi :D
    @luis: dear pal, thanks
    @nikink: ma lo sapevi delle disgrazie ultime di Giancarlo? no? manco io. :D
    @wally: grazie Wally, mi sa che Ziggie faccia parte del processo evolutivo-involutivo di chiunque abbia minimamente avuto contatto con la FS. Pure il Duca stesso!
    @cià Giò. apparte lo stamparmi il TUO commento e mostrarlo a chiunque abbia una pubblicazione Disney tra le mani vantandomi come Priscilla sul torpedone, di più non so che dire o fare. mo’ cerco l’emoticon per l’arrossamento da timidezza.
    chi manca?
    ah, sì!
    @ema: inizio ad avere sbalzi di personalità, ok, mi attrezzo.
    @este & mak: ricchiù! :D

  26. Giorgio scrive:

    Addirittura!

  27. manu scrive:

    grandissima atmosfera.

  28. palengo scrive:

    beeella!
    (ma pure quella del prosciutto meritava secondo me!)

  29. Rael scrive:

    seh, così poi mi chiedi il doppio di diritti d’autore. tzè!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>