una Carinzia in un Thumblo

indigno

Info su Flaviano

la carriera di Flaviano come terzino di spinta si interruppe quando il vicino di casa gli tagliò il Tango con il coltello. Il trauma fu tale che il ragazzo si chiuse in casa senza mai più uscirne, ad accumulare rancore verso l'umanità e mettendo quelle emozioni su carta. ogni tanto lo si può scorgere affacciarsi al balcone a giudicare quella gente a cui non appartiene più. ha anche un blog dove si spaccia per storyboarder e disegna donne gnude.
Questa voce è stata pubblicata in Long Tales e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

35 risposte a una Carinzia in un Thumblo

  1. makkox scrive:

    uhm. tutta bella niente dadì.
    il flusso di pensieri scritto come l’hai scritto tu (anche il *come* grafico) rende perfettamente lo zapping che tutti facciamo tante volte sul web. anche zapping emotivo.
    però, come anche nell’altro episodio del ciclo “storie di…” (limone e miele, mi pare) c’è una vignetta di troppo alla fine.
    (per me, ovviamente)

    è solo un suggerimento a cogliere una sfumatura e un ritmo diverso, guarda:
    prova a (mettici una mano sopra, o nascondi il resto con lo scroll) immaginare la parola fine subito dopo lui che, saltato giù dello sgabello, corre verso la pappa esclamando Olè!.
    secondo me a volte cadi nello spiegazionismo, o nel timore che il pubblico sia stupido e non colga un taglio senza orlo rifinito e merletto applicato.

    spiegazionismo nun se pò sentì!
    vavè.

    cmq, il timore di non esser colti e lo schema con la chiusa marcata è ‘na bella tara che ci portiamo appresso tutti voi.
    VOI!
    hahahahahaha
    capì?
    che invece di dire tutti noi, ho fatt’a battuta e ho dett…

  2. Roberto scrive:

    Oh bravo, Flavia’, ascolta a papa’ quissopra.
    La vignetta di troppo per me c’era pure nel primo di coso, sul sofa’, com’era piu’, insomma, hai capito.
    E anche qui, effettivamente.
    Pero’ il resto e’ per-fet-to.
    Come diceva uno che ne sa, hai capito troppe cose. Occhio.
    Ora vado e ti ritumblo. Cosi’ impari.

  3. makkox scrive:

    nonnò
    nel primo OtC nun se deve toccà GNENTE!
    nu dà retta a questi chette dicheno metti qui e togli lì e io l’avrei fatta colì e colà.
    ;)

  4. wallyci scrive:

    miiii Flavià, ma che c’avevi il coccodrillo e poi hai cambiato i nomi? cioè, sono notizie di stamattina! comunque sia, bellissima. e hai fatto bene a concluderla così, io mica avevo capito! eheheh

  5. Ed! scrive:

    Portobello noooo!!!! XD ahahha quanti ricordi (oh no cazzo! mi sta diventando pure Flaviano un cazzo di nostalgico! aiuto!)
    Ma come fai a conoscere Portobello che manco eri nato?
    :asd:

    vabbuò, comunque bravo. La vigna finale ci sta giusta giusta per me, non dar retta ai discepoli del Papero… vabbè, non dar retta manco a lui sà! ;)

  6. Roberto scrive:

    SOPRATTUTTO a lui, vuoi dire.
    (Discepolo, tzè).

  7. Ed! scrive:

    SOPRATTUTTO a lui, sì

    XD

  8. manlio3 scrive:

    A me mi pare un poco sottotono rispetto alle altre (limone&miele uber alless) e poi vorrei dire una cosa che io mò me ne sono reso conto: è un pò che pensavo che tu e Marco cacate fuori storie come se c’ aveste la diarrea grafica, che io c’ ho dei dolori di panza da stipsi che non ti dico, anche proprio come tempo materiale per disegnare che qua ogni tavola è un parto, ma forse ho trovato la risposta: Marco, ormai è palese, non fa altro, il suo lavoro “normale” sta fallendo, o lo sta facendo fallire apposta, tu per prendere tempo ti sei dato al copiaincolla selvaggio, così in questa storia hai fatto 3 disegni in tutto e poi ogni tanto hai cambiato qualche espressione (e pure in limone&miele)… e il problema è che ti viene di un bene che mi fai un’ invidia…

  9. Skiri scrive:

    Questa striscia è molto vera, eh. Credo che in tanti si comportino proprio così.
    Io no, son più precisina e meno cervellotica :-D
    E comunque due cose: concordo per la chiusa subito dopo l’Olè.
    E poi, Flaviano, almeno documentarsi, quando si fa un lavoro: tumblare, senza H! orsù!
    Non dire che era dialettale o cose così perché non ci credo ;-)

  10. Flaviano scrive:

    che faccio rispondo o faccio quello che se la tira, che osserva da lontano…intangenziale (o era intangibile…boh)
    rispondo dai
    @max: potresti pure avere ragione, ma non è paura che chi legga non capisca, è più paura di non essermi spiegato (anche perchè il linguaggio fumetto ancora lo pratico male) però effetivamente si, dovrei togliere un po e quello che c’è organizzarlo meglio. (ma se te le ttessi addosso le mano? no, non come pensi tu! tzè mattici na mano sopra….già su sto notebuc c’è strati di tutto, ci metto pure le mano sopra…)
    @rrrrrobertobrrrraccco: grazie, mi sa che pur’attè ho risposto sopra ;)
    @wallycisl e uil: grazie (bell’avatar, piccolo non lo vedo ma mi sembra fico, mi sa che indovino chi l’ha fatto) si effettivamente ho un cane della prateria cieco che prevede le notizie del giorno dopo semplicemente guardando anzi ascoltando gli episodi de la casa nella prateria. no scherzo (si capiva?) l’ho fatta ier’sera.
    @ed: pensa conosco pure i beatles e carsello e non ero nato, è una roba di viaggi interdimensionali difficile da spiegare robe di macchinari sofistici, un po come il tuo cesso ruotato di 45 gradi, robba così.
    @amalio: che razza di nome è amalio heheh (cit) te lo dico solo a te, era fatta per il mio blog poi però mi sembrava troppo una cagata da niente per metterla li allora ho detto al mak che c’avevo na cosa fresca fresca fatta apposta per core, però shhhh aquinbocca.
    si il copia incolla selvaggio è fatto a causa del pochissimo tempo a disposizione (ma non ti credere pure per fare le altre devo sfruttare i momenti tra il mettere l’acqua per la pasta e buttare la pasta, mentre faccio la coda all’ortolano, robbe così) e poi te lo dico così per fare il figo che sà l’ho copiato dalle strisce di Bastien Vives, non ispirato eh, proprio copiato!
    però ricongiungendomi a quello che aveva detto qualcuno prova pure tu a andare più sciolto, meno pulito, che magari ci metti di meno, boh con me ha funzionato, assieme alla magnesia…
    @skiri: come senz’acca? ma non deriva dall’inglese di Pollice? tipo “ah che bella immagine mo mi metto un pollice sul blog”

  11. Skiri scrive:

    Nu nu, niente pollici.
    Tumblr.com

  12. Barabba scrive:

    Ma quella cosa rossa nella testa dell’omino in fondo alla strip cos’è? un globulo rosso?

  13. Ed! scrive:

    @Barabba: è il neurone di Flaviano. In realtà ne ha più di uno. Ne ha due. Ma l’altro è in vacanza ai Caraibi (in realtà è a Casalpusterlengo, ma non lo sa ancora).

    @Fla: quella del cesso a 45° devi spiegarla… sennò la gente non capisce XD ahahha
    Comunque avevo sospettato qualcosa a proposito dei viaggi spazio-temporali. Minchia oh, sei troppo avanti! Occhio a non frenare che ti tamponi da solo eh!

  14. wallyci scrive:

    Flavano, non si fanno battute sui diversamente comprendenti! figurati che cercavo un certo UIL che aveva commentato e che aveva un bell’avatar.

  15. Leon scrive:

    Aò, ma cazzo se sei forte. Bravo.
    Pensa che Makkox m’aveva detto “si, ci sta qualcuno bravino ma a parte me (lui) so tutte mezze seghe.”
    Oddio, me sa che m’aveva detto pure di non dirlo in giro.
    Vabbè, ma tanto chistracazzo ci viene qui….
    Comunq

  16. Leon scrive:

    Comunque bravo volevo dire.
    Per chi non li ha, capirete davvero cosa significa avere un figlio quando a sorpresa vi becca e di soppiatto spinge invio!
    Figli, piezz’e'core.
    Aribravo

  17. Skiri scrive:

    Sto cercando qualcosa di intelligente da scrivere ma in realtà voglio solo vedere se son riuscita a mettere l’avatar.

    @ Leon, ho guardato il tuo blog e ora son proprio curiosa!

  18. jd scrive:

    pure io, carissima, cerco qualcosa di intelligente da scrivere ma poiché mi sovviene solo “apriti un tumblr e poi ne riparliamo dopo aver contato quante foto di gattini e cagnolini hai ritumblerato” commento solo per vedere se mi funziona il gravatar.

  19. Skiri scrive:

    Signor Jd, lei è quello che traduce in inglese, vero? The cat in on the tumblr.
    Ma non ne apra uno, ché ormai tutti postano in inglese e faccio fatica e poi sorvolo allegramente.

  20. jd scrive:

    Per lei, cara Skiri, traduzioni personalizzate.

  21. Skiri scrive:

    Ne approfitterò bassamente, gentilissimo Jd :-)

  22. jd scrive:

    credo sia il caso noi due si continui in privato, mia cara, ché qui si parla d’artisti, non d’arte.
    ;)

  23. Flaviano scrive:

    maddai! pensavo si praticasse l’arte di cianciare, allora il te coi biscotti che avevo mandato a prendere lo faccio riportare indietro.
    skiribbì nun ce provà co jd…mangiauominichenonseialtra!
    jd, avevo aperto un tumblo dove postavo gattine ma me l’ha chiuso la polizia postale….non avevo messo l’affrancatura.

  24. manu scrive:

    Manlio hai ragione, quelle due merde non fanno altro tutto il giorno e noi a lavurà anche per loro! bashtardi!

  25. jd scrive:

    Caro Flaviano, ti ricordo che sei nelle mie mani. Portare rispetto per gli anziani, e magari ti insegno un paio di trucchetti con le gattine.
    E ora, fermando il circo, bravo. Un po’ macchietta, un po’ forzato, ma buono.
    È un po’ sparare sulla croce rossa o sui leghisti, questa strip: “facile”. Il tumbleratore è pur sempre un essere umano, non un boot: non credo che tu abbia perseguito sempre e solo un unico ideale nella vita, avrai avuto ondate emozionali variabili. Che ci sia una grossa percentuale di “facciamo l’onda, facciamo l’onda!” è verissimo, e paradossalmente son più quelli in vista, più seguiti, a essere populisti e qualunquisti, che quello seguito da 3 gatti. Ma si chiama diritto di valutazione e diritto di comunicazione, questo. Difficile criticare con l’assoluta certezza di esser scevri da ogni comportamento similare, ameno una volta nella vita.

    Finito il pippotto simil-esistenzialista, torno alle mie occupazioni. Nello specifico, controllare le commentatrici di Core così ròsichi.
    :D

  26. as scrive:

    no, No, NO. L’ultima vigna – come nella prima difesi ora difendo. E’ un tocco di surrealismo, un’apertura di campo, un gioco di finte autoironico alla garrincha, come a dire tiè pubblico di merda (cit) non vi do il finale come lo volete voi come ha da esse.

    Oddio diciamo che l’avrei difesa, solo che flavià, ti sei sbracato alla prima critica, ti sei. “Ho paura di non essermi spiegato, amor di didascalia, anzi no è insicurezza mia che proprio non mi so decidere ecc”. Dovevi dire spocchioso che quella vignetta là è la più importante di tutta la tavola, è la pietra angolare, e per contrasto regge tutto il resto – insomma inventarti qualche minchiata.
    Ecchecazz!

    (ps.: ah dimenticavo, in genereale grand’acume descrittorio del processo tumblistico, bravo :)

  27. Flaviano scrive:

    antò c’hai preso, sono un pappamolla, casco al primo attacco, non mi confidare mai nessun tuo intimo segreto perchè alla prima cicca accesa, anche solo accesa senza che l’accenditore palesi l’intenzione di spegnarmela addosso, io parlo! parlo e dico tutto!
    beh comunque era anche una citazione del programma televisivo quindi non poteva essere tolta.

    per rispondera anche a JonDoe, più che una critica ad alcuni tumbli era un invito a chi li sfoglia, ma non solo i tumbli eh perchè ogni mattina io faccio una fatica immane a staccare lo sguardo dalla colonna di destra del corriere piena di calendari di donne nude e focalizzarmi sulle notizie….notizie poi…vabbè.
    tornando a noi, quale sò sti trucchetti da usare con le gattine?

  28. makkox scrive:

    er viskas.
    però puzzi de riso e pesce pe’ ‘na settimana.

  29. giulia scrive:

    “mi dovevo indignare per qualcosa… ma cosa?” LOL! frase da citazione, questa. un paese in una frase. : )

  30. Leon scrive:

    @ Skirì: non ti preoccupare, ti deluderemo presto!

  31. Flaviano scrive:

    antonio: mi hai commosso, sono serio, garrincha lo mettevo in tutte le squadre con cui giocavo a ISS PRO, era il mio preferito! assieme a Massaro! basta basta che piango.

  32. Roberto scrive:

    Massaro? Oggiesù!
    (mo’ mi indigno.)

  33. laura scrive:

    a me piace più di tutte, ultima vigna eliminabile, non per comprensione più o meno, ma xké mi ricorda la risata finale che mi dava sui nervi anche a 8 anni guardando rin tin tin (son vecchia lo so). Mi piace questa che veramente graffia. son contenta! :)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>