Ma l’IKEA è un pretesto

Info su mauro biani

E' lo scultore e il disegnatore più bello in circolazione, nonché leader indiscusso nel settore vigne & satira – quellavera -. Con chi conferma queste due semplici evidenze nell'ordine soscritto, sa essere modesto, accogliente e simpatico. Qui c'è il suo u-topos virtuale: (blog).
Questa voce è stata pubblicata in Strip e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

25 risposte a Ma l’IKEA è un pretesto

  1. makkox scrive:

    l’effetto è quello alla woody allen alla mostra d’arte.
    che sei davanti all’opera di un grande e acclamato artista e ti caghi sotto a dire che non l’hai capita e ti metti col piede avanti aggrotti la fronte ti reggi il mento e fai hm-hmmmm e pensi che ti devi ricordà di comprà lo svelto ch’è finito e se c’è figa nei paraggi inizi a parlare di destrutturazione del modus narrativo.
    hehehe
    non sia mai te le risparmi proprio attè, mauro!
    vavè, sai che scherzo.

    mi piace quando mi dai chiavi diverse per “dire”.
    mi servono, o alla lunga divento la caricatura di me stesso.

    comunicazione di servizio:
    sei nelle strip perché in long tales il nome della categoria non lascia scampo.
    e poi perché spero tu ne faccia una serie.

  2. laura scrive:

    nn l’ho capita! :(

  3. Luca scrive:

    Cos’è sta cagata?

    QUESTO è Biani?

  4. Flaviano scrive:

    benvenuto maestro! è un’ onore averla qui e glielo dico proprio con la testa sotto i suoi piedi e lei può pure muoversi.
    no, a parte gli scherzi, mi è parecchio piaciuto il tuo (posso dare del tu?) lavoro su paparazzin e emme fatto ultimamente perchè se c’è una cosa che odio è chi da anni fa la solita roba coi due tizzi e la battuta, a me piace chi sperimenta e qua ci trovo sperimentazione.
    io poi, che al contrario di qualcuno che da una scorsa veloce a wikipedia prima di andare alle mostre (buttqando un occhio veloce a Paolo Del Debbio per rubargli qualche frase che dice e non dice), di opere astruse ne capisco! e quello scorcio di soggiorno così immobile un po a richiamare Morandi…o queste maschere che diventano strumenti di scena, scale e quinte, che sono attori e….vabbè maestro so che mi hai capito che qua a parte io e te, perle ai porci……
    ;)

  5. manlio3 scrive:

    Mauro, capisco che il dolore per la chiusura di paparazzin è stato tanto, ma guarda che l’ LSD è una brutta bestia! :)

  6. Ed! scrive:

    Io ho apprezzato moltissimo la citazione manzoniana.

  7. makkox scrive:

    manco faccio finta: quale citazione manzoniana?
    scusate ma ho fatto le scuole in provincia di Latina.
    e manco l’ho finite.

  8. jd scrive:

    l’unica citazione manzoniana che mi viene è “questo [matrimonio] non s’ha da fare”.
    ma come insegnò bene la Perpetua, ciò che non s’ha da fare per qualcuno è fattibile per altri.

  9. Ed! scrive:

    Piero. Manzoni Piero.

  10. Dirk scrive:

    Come sarebbe, ignoranti che non siete altri, che non vedete la citazione manzoniana? “Lontano il minestrone” lo dice Don Abbondio alla perpetua quando Lucia gliela aveva data già una per bere e l’altra per sciacquare e lui, non avendo avuto il tempo di detergerli, ancor’avea sul vavero gli odori degli umori e cosicché altro non poteva sopportare e men che meno il minestrone.

  11. makkox scrive:

    ahhh, PIERO.
    e scusa, io pensavo al testo.
    grazie.

    certo che ciàvuto le palle però mauretto (parlo davvero troppo dal punto di vista personale eh! ma quello ciò).

  12. mALAUSSENE scrive:

    …scuate, ma nonciocapitouncazzo…(ammetto i miei limiti)

  13. La lobby ebraica controlla le nostre capre te lo dico io scrive:

    ma un -prot- di fronte al culo nn ce lo metti?? è significativo. ahò.
    (che poi si è tutti pronti ad odorare. è chiaro. sennò si diluisce..)

  14. makkox scrive:

    la lobby che controlla la Tua capa s’è persa il joystick, ammore mio.
    hehehe
    però ho capito il senso.

    dici che sta qui perché è biani e qualsiasi cosa faccia….
    nah
    fidati: non è così.

  15. elia_pippi scrive:

    mah… boh… soppopriognorante!
    mi consola solo il fatto che non sono la sola a non aver “colto”

  16. giulia scrive:

    Non mi ha trasmesso nulla, tranne una certa aria di pretenziosita’. Parere personale ecc ecc.

  17. Estebans scrive:

    ma sì, che biani è come noi che passammo i pomeriggi nelle cucine delle nonne, con tutti quei sapori da vecchi, incomprensibili ma amati.

    e che magari dormimmo sui divanoletti.

    e che ci lasciammo infestare i nasi da pastine col brodo, o di biscotti sbricilati nelle tazze per favorire le gengive svuotate dai denti.

    delle notti trascorse nelle case dei nonni, poi, resta forse solo quel bagliore notturno davanti ad una tv a guardare porni sulle tv private, mentre ronfano dietro porte a vetro smerigliato, e la sensazione di aver dedicato sempre troppa poca attenzione alle loro complicate e vuotarelle vite da vecchi.

    o magari no, e la vignettastoria resta un puzzle cui solo biani può aggiungere il pezzo mancante.

    Estebans

    p.s.
    makkò, maledetto, la mail.

  18. makkox scrive:

    “[...] resta forse solo quel bagliore notturno davanti ad una tv a guardare porni sulle tv private, mentre ronfano dietro porte a vetro smerigliato, e la sensazione di aver dedicato sempre troppa poca attenzione alle loro complicate e vuotarelle vite da vecchi.”

    ecco, hai scritto un pezzo de Core. bello.
    :)

    PS
    alla mail ho risposto. capacchione.

  19. Carlo Gubitosa scrive:

    Ma varechina non si scriveva con una sola C ?

  20. Carlo Gubitosa scrive:

    In ogni caso il risultato finale ricorda molto la slumberland di McCay. Io ci ho gia’ tirato fuori otto possibili interpretazioni, sicuramente nessuna combaciante con le intenzioni dell’autore.

  21. makkox scrive:

    minchia e chi hai scomodato ALVI’!
    hehehe
    bene, bene.

    complimenti per mamma!
    li avevo fatti in chat all’amico tuo e ho dimenticato di scriverti.
    ché son cafone.
    invece tu sei sempre molto gentile con me. TROPPO (sic)
    ma questo è uso personale dei commenti.

    ah, BIANI manname il banner per la pagina dell’autore, e pure il testo.

    questo invece è per il macellaro mio: mettime da parte la fracosta, quella bona, quella stracciarola…

  22. Skiri scrive:

    Mauro, grande!
    Grazie di non essere andato sul sicuro.

  23. Mauro Biani scrive:

    Mi stavo rileggendo i commenti. Fico, qui gioco davvero fuori casa, almeno un po’ vabbeh Mak non fa testo. bipolare deve essere nella fase espansiva e ha le premure della padrona di casa, ah il tè senza zucchero mi racc… ecco è già finita, cazzo. La fase dico. Comunque davvero, mi sono divertito molto libero dai “doppifini” satirici (che poi… vabeh è lunga) e per questo ringrazio de core. A proposito di Manzoni, ad es. della merda d’autore a me ha sempre affascinato l’unicità del “prodotto” e financo la democraticità in potenza artistica. Poco il ponsato. Quindi, perchè no?
    Magari faccio altre cose. Dico non troppo in là.
    Un abbraccio a TUTTI, soprattutto a Skiri, allo stupefacente flaviano ma pure a Luca va.
    Mauro

  24. makkox scrive:

    Ma si’ scemo guaglio!?
    “magari faccio altre cose”
    mò ti s’è aperto una sezione autore, ti s’è liberato da quelle pastoie monocordi e partitiche che t’incatenano l’anima artistica, e…
    MAGARI faccio altre cose (???)

    bipolare poi, ammè.
    rigrazia il lito se non ti mando a quel paese.

    a me di manzoni (se è suo) piaceva quel bobinone da rotativa alto du’ metri co’ dentro disegnata una linea per tutta la lunghezza.
    ho sempre pensato fosse un umorista più che un’artista.
    forse è la stessa cosa.

  25. Flaviano scrive:

    stupefacente?!!! è tutta la mattina che provo sbrinzarmi, sciogliermi, tagliarmi ma niente…non mi fà.
    ah era uno “stupefacente” tipo uomo ragno….ah.
    grazie.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>